GARRONE Sandro

garrone“Abito in Val Bormida da 50 anni, Bragno è il paese in cui sono nato ed in cui tuttora risiedo. Sebbene il lavoro mi abbia a volte dato l’occasione di fare nuove esperienze in altre regioni, ho preferito rimanere qui, perché il legame che mi unisce a questi luoghi è sempre stato molto forte; vivere vicino ai propri cari, agli amici d’infanzia, ai nostri boschi, è uno dei privilegi che ho avuto l’occasione di cogliere.
Conduco in prima persona, come libero professionista, l’attività di agente di commercio e come molti di voi, ho dovuto imparare a gestire un lavoro indipendente, che se da un lato offre molti stimoli al miglioramento personale, dall’altro non offre “paracaduti”, non ha le garanzie classiche del lavoro dipendente, non procede e non si mantiene se noi, ogni giorno, non pensiamo a costruire la strada che ci permetterà di ottenere le risorse economiche necessarie per vivere. In questa continua sfida, il contatto con i commercianti, e con i clienti, è stato una sfida, ed uno stimolo continuo nel cercare di capire le necessità ed i problemi che questi tempi ci stanno proponendo.
Ho condiviso le difficoltà che la crisi ha proiettato sulle piccole attività commerciali, ho vissuto da vicino i drammi personali di molte persone oneste che con grossi sacrifici hanno combattuto questi anni di crisi economica.
Molti hanno dovuto cercare altrove nuove possibilità per costruire un futuro per sè e per i propri figli.
Si è perso un capitale umano vastissimo, persone altamente qualificate che avevano potuto raggiungere un alto livello di specializzazione , grazie al lavoro che i loro padri e madri avevano svolto nelle numerose attività della zona.
In questi anni ho avuto l’occasione di conoscere direttamente, come sportivo praticante, molte realtà sociali, sportive,che sopravvissute a questa enorme crisi, stanno mantenendo in vita il nostro tessuto sociale e lavorativo. Persone che come me, hanno deciso di attivarsi in prima persona per fare qualcosa per la comunità, non per interessi personali, ma per migliorare l’ambiente in cui noi tutti viviamo.
Mi si è presentata ora , grazie a Matteo , l’occasione di dare un contributo diretto, attraverso il mio impegno, per far sì che questo capitale umano possa essere valorizzato e preservato. Il mio desiderio è operare attivamente, perchè la nostra terra ed i nostri figli possano avere un domani qui e non solo altrove.
Da questo progetto, voglio partire, per suggerire un nuovo modo di pensare a Cairo e alle sue frazioni, abbandonando le polemiche, le divisioni, per creare assieme il nostro futuro”.

Sandro Garrone – Candidato consigliere comunale per la Lista Civica “Matteo Pennino per Cairo”

#MatteoPenninoPerCairo #Incontro #Ascolto #Confronto